" La cucina è un' opportunità, non un limite."

Cappesante bardate con pancetta, emulsione di arancia e chutney di more

Le cappesante bardate con pancetta, e servite con un’emulsione di arancia e chutney di more, si presentano come un antipasto che racchiude il piacere di mangiare un piatto sia a base di pesce (in questo caso molluschi) che di carne.

Le cappesante bardate con pancetta avvolgono il palato con la robustezza del salume che, a sua volta, va ad inspessire il gusto delle cappesante stesse.

Cappesante bardate con pancetta, emulsione all'arancia e chutney di more
Cappesante bardate con pancetta, emulsione all’arancia e chutney di more

Se pensate che possano risultare pesanti al palato, l’emulsione di arancia gustata unitamente al boccone ha proprio il ruolo di pulire le pareti della bocca dal sentore tendenzialmente grasso della pancetta.

E Il chutney, con il suo sentore agrodolce e con la sua multi-consistenza gioca il ruolo dell’altra metà perfetta del piatto.

Se vi piacciono questi molluschi bivalvi, vi invito a provare anche l’altra mia ricetta , dove le cappesante sono accompagnate con agretti e salsa alla mela.

Cappesante bardate con pancetta, emulsione all'arancia e chutney di more
Cappesante bardate con pancetta, emulsione all’arancia e chutney di more

Ricetta cappesante bardate per 2 persone

  • 4 cappesante
  • 2 fette di pancetta tesa

Per l’emulsione di arancia

  • 65 gr succo di arancia (1 arancia spremuta)
  • 70 gr olio evo
  • 1 pizzico di sale

Per il chutney di more

  • 125 gr di more
  • 15 gr succo di limone
  • 25 gr zucchero bianco
  • 1 scalogno piccolo
  • 1 rametto di timo
  • 70 gr aceto di mele
  • 1 punta di peperoncino piccante
  • 1 cucchiaio di olio evo

Realizzazione Cappesante bardate con pancetta, emulsione di arancia e chutney di more

Iniziate dall’emulsione.
In un contenitore a collo alto versate la spremuta di arancia filtrata, il sale e, azionando il minipimer, aggiungete l’olio a filo.
Emulsionate per tre o quattro minuti fino a quando non si sarà incorporata aria sufficiente a dare la giusta texture alla vostra emulsione.
Una volta pronta, tenetela da parte.

Realizzate il chutney di more.
In una padella antiaderente versate il cucchiaio d’olio, il peperoncino e lo scalogno tritato. Fatelo appassire su fiamma bassa, quindi aggiungete le more, lo zucchero, il timo ed il succo di limone, e lasciate cuocere su fiamma dolce.
Quando le more iniziano a spolparsi aggiungete anche l’aceto, alzate la fiamma per farlo evaporare, quindi abbassate la fiamma e – mescolando di tanto in tanto – lasciate cuocere fino a quando la consistenza non si sarà ristretta.

Ora dedicatevi alle cappesante bardate.
Separate le noci (parte bianca) dal corallo (parte arancione), sciacquate le noci sotto acqua corrente e poggiatele su scottex da cucina per togliere l’acqua in eccesso.

Prendete la pancetta tesa e, se dovesse presentarsi troppo larga, tagliatela in due per la lunghezza, ricavando delle strisce con le quali andrete ad avvolgere le cappesante lungo i bordi. Una striscia di pancetta per ogni cappesante.

Segui le pagine Facebook ed Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Realizza le mie ricette e tagga @cucinacasalingadijay nelle tue foto sui social: sarò felice di poterle condividere nelle stories ufficiali!

SEI NON SEI ANCORA ISCRITTO ALLA NEWSLETTER, TI ASPETTO QUI!

Iscriviti alla newsletter per ricevere le mie ricette e le novità riguardanti Cucina Casalinga di Jay.