" La cucina è un' opportunità, non un limite."

Pasta con tonno pomodori e olive 2.0

La pasta con tonno pomodori e olive è un must della cucina nostrana.

Si presta ad essere un piatto saporito ed allo stesso tempo non impegnativo, a cui ci si affida quando si rientra tardi a casa, piuttosto che quando si riceve un’amica all’ultimo minuto o ancora quando tardiamo a rifocillare la dispensa rimandando la spesa: tonno, pomodori e olive, in casa, non mancano quasi mai.

Con questi ingredienti jolly voglio mostrarvi come è possibile rendere accattivante un piatto speedy, senza avvilire il portafogli, acquistando materie prime costose.

Con un tocco di brio e voglia di fare, anche la cucina di uno studente fuori sede può diventare un ristorante che si rispetti!
😉

Prendete carta e penna ed annotatevi la ricetta della pasta con tonno pomodori e olive 2.0: un piatto dove il formato classico di pasta secca si trasforma in una pasta fresca ripiena, il tonno si nasconde nel ripieno, il pomodoro diventa giallo, e le olive vengono adoperate in maniera diversa dal solito….

Pasta con tonno, pomodori e olive 2.0
Pasta con tonno, pomodori e olive 2.0

Nello specifico, ho realizzato questo piatto in occasione dell’otto Marzo, dedicandolo a me stessa ed a tutte le donne, intitolandolo “Dipende da come guardi” : cosi come un piatto cambia in base a come guardi gli ingredienti, la vita cambia in base a come reagiamo alle dinamiche che si paventano quotidianamente.

RICETTA PER 24 RAVIOLI DI PASTA CON TONNO POMODORI E OLIVE

  • 300 gr farina di semola rimacinata
  • 3 uova
  • 250 gr netti di tonno sott’olio sgocciolato
  • 1 ciuffo di prezzemolo riccio
  • una grattugiata di scorza di limone non trattato
  • 1 barattolo di pomodori gialli de L’Orto Conviviale
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 100 gr di olive nere
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale, olio d’oliva e timo q.b.

REALIZZAZIONE PASTA CON TONNO POMODORI E OLIVE

Partite dalla pasta fresca.
Disponete la farina a fontana sul piano da lavoro. Sgusciate le uova e versatele al centro della fontana, quindi incorporatele alla farina pian piano, prima con una forchetta, poi impastate energicamente con le mani.
Realizzate un panetto omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare un’ora in frigo.

Accendete il forno.
Mettetelo in modalità ventilato a 110°.

Sciacquate i capperi dal sale in eccesso, asciugateli con carta da cucina e disponeteli in una teglia con carta da forno.
Denocciolate le olive nere e ponete anch’esse sulla teglia con carta da forno.
Infornate per almeno trenta minuti. Trascorso questo tempo, i capperi risulteranno già disidratati quindi pronti per essere sfornati.
Le olive, invece, avranno bisogno di altri quindici minuti.

Versate i capperi disidratati in una ciotola, e schiacciateli con le dita fino a polverizzarli (oppure dategli un colpo di frullatore).

Preparate la farcia dei ravioli.
In un mixer versate il tonno, la scorza di limone grattugiata, il prezzemolo, un pizzico di sale e frullate.
Versate il composto alle patate precedentemente lessate e schiacciate e mantecate il tutto fino ad ottenere una farcia omogenea.

Togliete le olive dal forno, frullatele grossolanamente e tenete da parte.

Dedicatevi alla salsa di pomodoro.
In una padella fate imbiondire l’aglio con un filo d’olio d’oliva, aggiungete le foglioline di timo, lasciate che i profumi si uniscano, sollevate l’aglio e calate i pomodori gialli. Aggiustate di sale e lasciate cuocere con coperchio per dieci minuti.
Togliete la padella dal fuoco, frullate con un minipmer, quindi filtrare la salsa con un colino a maglie strette, e riversatela in padella, a fuochi spenti.

Realizzate i ravioli.
Prendete la pasta fresca dal frigo, eliminate la pellicola, spolverate il piano da lavoro con della semola e stendete la pasta col mattarello o con la sfogliatrice.
Ricavate delle strisce di pasta, intervallate dei ciuffi di farcia, distanziandoli tra di loro lo spazio necessario per il taglio del raviolo, spennellate i bordi con un goccio d’acqua, ricoprite il tutto con una seconda striscia di pasta, sigillate bordi facendo fuoriuscire l’aria dall’interno verso l’esterno, e coppate con uno stampo oppure tagliate con una semplice rotellina per pasta.

Portate a bollore una casseruola d’acqua, quindi salatela e tuffate i ravioli. Lasciateli cuocere due minuti da quando riprendono il bollore (o di più, in base allo spessore che darete ai vostri ravioli) quindi scolateli.
Fate saltare i ravioli in padella con la salsa di pomodoro, su fiamma media, quindi non vi resta che impiattare.

Poggiate i ravioli sulla base del piatto, aggiungete del pomodoro se necessario. Quindi spolverate la superficie con la polvere di capperi, e con le olive disidratate.

Con lo stesso stampo ho realizzato anche i ravioli con ricotta e pezzogna, vieni a scoprirli!

Segui le pagine Facebook ed Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Realizza le mie ricette e tagga @cucinacasalingadijay nelle tue foto sui social: sarò felice di poterle condividere nelle mie stories!

Iscriviti alla newsletter per ricevere le mie ricette e le novità riguardanti Cucina Casalinga di Jay.