" La cucina è un' opportunità, non un limite."

Zeppole di San Giuseppe

Sapevate che potete realizzare le zeppole di San Giuseppe anche in versione salata? Qui vi mostro una goduriosa alternativa a quelle dolci!

Per i palati tradizionali, invece, vi invito ad approfondire la lettura della mia ricetta delle zeppole di San Giuseppe al forno.
Prima, però, vorrei raccontarvi perchè questo dolce è associato proprio alla Festa del Papà.

Tale ricorrenza, infatti, viene festeggiata in Italia – ed in alcuni altri Paesi del mondo – proprio il 19 Marzo, data dedicata dalla Chiesa Cattolica a San Giuseppe, protettore dei padri di famiglia.

Sempre secondo la tradizione cattolica, dopo la fuga in Egitto, con Maria e Gesù, San Giuseppe dovette vendere frittelle per poter mantenere la famiglia in terra straniera. A Napoli – tali frittelle – vengono chiamate appunto zeppole: sono fatte con un impasto a base di pasta choux, farcite poi con crema pasticcera e amarene.

Zeppole di San Giuseppe
Zeppole di San Giuseppe

RICETTA PER 12 ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE

Per le zeppole:
– 180 gr di acqua
– 75 gr di burro
– 1 pizzico di sale
– 180 gr di farina 0
– 300 gr di uova (circa 6 uova)
– scorza di limone grattugiata q.b. (per attutire il sapore dell’uovo)

Per la crema pasticcera:
– 500 ml latte parzialmente scremato
– 100 gr di zucchero
– 4 tuorli
– 30 gr maizena
– 1 arancia non trattata
– 1 limone non trattato
– 1 baccello di vaniglia

Per guarnire:
– amarene sciroppate q.b.
– zucchero a velo q.b.

Zeppole di San Giuseppe
Zeppole di San Giuseppe

REALIZZAZIONE ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE

Prima di iniziare a pasticciare, mettete una ciotola in freezer: vi servirà più tardi…

Preparate la pasta choux.
In una casseruola versate l’acqua, il burro ed il sale, portate a bollore e – appena il burro sarà sciolto del tutto – togliete la pentola dal fuoco e versate in un sol colpo la farina. Rimestate con un cucchiaio, quindi riponete la pentola sul fuoco e mescolate fino a quando non si creerà un impasto unico che si stacca dalle pareti.

Versate l’impasto in una ciotola e lasciatelo freddare, poi, una volta pronto, unite le uova, tutte insieme, la scorza di limone grattugiata, e mescolate o con un frullino elettrico, o con un cucchiaio, oppure nella planetaria con la frusta a filo.
Dovrete ottenere un composto lucido e setoso, senza grumi.
Versate il composto in una sac-a-poche con beccuccio a stella, foderate una teglia con carta da forno, e formate le vostre zeppole.
A questo punto sono pronte per andare in forno preriscaldato ventilato a 220° per 10 minuti, dopodiché abbassate la temperatura a 160° e lasciate cuocere altri dieci minuti (ovviamente la tempistica è relativa in base a ciascun forno, ed alle dimensioni delle zeppole) .

Terminata la cottura, spegnete il forno e lasciate freddare le zeppole all’interno del forno, tenendo lo sportello leggermente aperto, inserendo nella fessura una pallina di carta alluminio o un cucchiaio di legno.

Dedicatevi ora alla crema.
In una casseruola versate il latte, i semi di vaniglia, il baccello di vaniglia, la scorza del limone e la scorza dell’arancia, quindi mettete sul fuoco e portate a bollore.
Intanto montate i tuorli con lo zucchero, aggiungete la maizena ed incorporatela, quindi munitevi di colino a maglie strette, filtrate il latte bollente, ed aggiungetelo al composto di uova in due tempi (ne versate una parte, stemperate, quindi incorporate la parte restante).

Appena otterrete un composto liquido ed omogeneo, versatelo di nuovo nella casseruola dove avete portato a bollore il latte, rimettetela sul fuoco e – mescolando continuamente con un frusta – fate addensare la crema.

A questo punto prendete la ciotola che avete messo in freezer, versateci dentro la crema, stemperatela con una frusta e coprite a contatto con la pellicola cosicché da evitare che la superficie s’incrosti.
Lasciatela freddare a temperatura ambiente, poi mettetela in frigo un paio d’ore.

Assemblate le vostre zeppole.
Tagliate le zeppole in due metà.
Versate la crema in una sac-a-poche e disponetela sulla base di ciascuna zeppola, richiudetele con l’altra metà e guarnite con un ulteriore ciuffo di crema, ed una o più amarene sciroppate.

Zeppole di San Giuseppe
Zeppole di San Giuseppe

Segui le pagine Facebook ed Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Realizza le mie ricette e tagga @cucinacasalingadijay nelle tue foto sui social: sarò felice di poterle condividere nelle mie stories!

Iscriviti alla newsletter per ricevere le mie ricette e le novità riguardanti Cucina Casalinga di Jay.